Biograd na Moru

Biograd na Moru (Zaravecchia), la bianca città sul mare della Dalmazia

Tratto da: www.ilturista.info

Biograd na Moru, che tradotto in italiano suonerebbe come “bianca città sul mare”, è una località balneare nonché un importante porto nella Dalmazia settentrionale, situato a circa 25 km a sud di Zara, lungo la strada costiera che conduce a Sebenico. La sua posizione la rende una meta facilmente raggiungibile dall’Italia utilizzando il traghetto per Zara.

La storia di Biograd na Moru ha radici antiche, il centro fu fiorente nel medioevo quando rivaleggiava per importanza con Zara e Sebenico, ma la sua fortuna cessò per mano dei veneziani che la distrussero completamente nel 1.126. Bisognerà poi aspettare circa 800 anni, prima di vedere un nuovo sviluppo della città, che tra le due grandi guerre mondiali comincia la sua evoluzione in località turistica. Il primo albergo fu costruito nel 1935 e fu l’inzio dell’ascesa turistica della città, favorita anche dal fatto di essere uno dei luoghi dove imbarcarsi per raggiungere l’isola di Pašman.

Biograd è il centro principale della riviera compresa tra Zadar e Vodice (lungo la strada M2, E65) e che comprende altre località: partendo da nord si susseguono Sv. Petar na Moru (Pietro a mare), Turanj, Sv. Filip i Jakov (Santi Filippo e Giacomo), mentre a sud di Biograd troviamo Pakoštane e Drage. La posizone di Biograd è poi favorevole come punto di partenza per raggiungere le principali località turistiche sull’isola di Pašman: Tkon, quella più vicina a Biograd, Kraj, Pašman, Barotul, Mrljane, Nevidjane, Dobropoljana, Banj e Ždrelac, oltre che per Vrgada la località posta sull’isola a sud di Pašman, che porta lo stesso nome.

Oltre al patrimonio culturale e storico della regione, Biograd è anche caratterizzata da belle spiagge, baie pittoresche e varie strutture ricettive. La città dispone di un gran numero di ristoranti che offrono specialità della cucina locale e internazionale, soprattutto con piatti a base di pesce.

La baia di Soline ospita una grande spiaggia pubblica, con presenza di sabbia e una foresta di pini che fornisce ombra e refrigerio nelle giornate più calde dell’estate. Grazie alla sua posizione nella parte più frastagliata della costa adriatica croata, la regione offre eccellenti opportunità per il turismo nautico e per gli appassionati di canottaggio come poche altre parti del Mediterraneo. Nelle immediate vicinanze di Biograd na Moru si trovano tre parchi nazionali e cioè quello delle cascate della Krka di Paklenica e delle isole Kornati, così come il Parco Naturale di Telaščica e il Parco Naturale del lago di Vran, il più grande lago della Croazia, situato appena a sud-est di Biograd.

Il pittoresco canale di Pašman, reso più intricato da una serie di piccole isole, protegge Biograd e la sua riviera dai forti venti provenienti dal mare, un vantaggio per nuotatori e navigatori in quanto vengono ridotti i rischi di mareggiate e correnti pericolose. La marina di Biograd offre circa 1000 posti barca in mare e 200 posti barca sulla terra.

Tra le escursioni più gettonate segnaliamo quelle in barca alle Kornati (isole Coronate), un arcipelago spettacolare di isole brulle e selvagge, inoltre agenzie offrono escursioni organizzate in mare per gli appassionati di pesca. A Biograd si trova inoltre uno dei più grandi e meglio attrezzati centri tennistici di questa parte di Adriatico, una ventina di campi da tennis illuminati che variano tra campi in terra rossa e superfici più veloci come il cemento ed il sintetico. Biograd offre anche ottime opportunità per la vela e le immersioni subacquee, con ottimi corsi anche per principianti.